Conoshare: un nuovo frizzantissimo Partner per il Collettivo

Questa settimana abbiamo accolto nel nostro team un gruppo di ragazze con un’energia fuori dal normale che sono a capo di un portale che ha tutte le carte per distinguersi e affermarsi nel panorama web dei blog letterari: CONOSHARE, un gioco di parole quanto mai azzeccato. Ho avuto il piacere di intervistare queste ragazze. Siete curiosi di conoscerle? Mi raccomando, visitate il loro blog e diventate lettori fissi, sono atomiche!

Com’è nato Conoshare?

Conoshare è nato dall’amicizia che lega fortemente tre ragazze: Jessica, Erika e Chiara. Abbiamo frequentato insieme l’università, scoprendo di avere delle passioni in comune. Inizialmente ci siamo dedicate, tra una lezione e l’altra, a organizzare delle conferenze arricchite da interventi teatrali, con la collaborazione di attori professionisti. In seguito abbiamo deciso di aprire un blog culturale, Conoshare. Il nome è composto dalla fusione di due termini: “cono”, da conoscenza, e “share”, dall’inglese condividere. Si tratta quindi di un neologismo che esprime proprio la volontà di condividere la conoscenza, in chiave semplice e moderna.

In quante siete a gestirlo e quali servizi offrite?

Gestiamo il nostro blog in tre, con un grande lavoro di squadra. Scriviamo articoli che spaziano in diverse aree della cultura: cinema e serie tv, letteratura, arte e storia. Da qualche mese è iniziata la collaborazione con case editrici e associazioni, attraverso la lettura di nuovi libri e la conseguente pubblicazione delle recensioni: una sezione di Conoshare, infatti, è esclusivamente dedicata a questo obiettivo.

Oltre a scrivere articoli e a curare autonomamente il nostro portale, gestiamo anche le relative pagine Facebook e Instagram.

Cosa vi prefiggete di migliorare e potenziare tra i vostri servizi?

Non stiamo mai ferme e la voglia di innovazione fa parte di noi. Cerchiamo di approfondire le nostre conoscenze, a partire dalle strategie SEO e dalle competenze grafiche, e di tenerci sempre aggiornate. Vorremo proseguire sulla nostra strada, ampliando le collaborazioni e conoscendo nuovi blogger e nuovi autori.

Credete che fare blog seriamente possa essere considerato un lavoro di giornalismo vero?

Sì, nel momento in cui ciò che si scrive deriva da fonti attendibili e verificate, soprattutto se l’obiettivo è quello di divulgare informazioni di pubblico interesse. Nei tempi attuali il web è il mezzo più immediato attraverso il quale viaggiano le notizie, perciò è bene ed auspicabile che queste siano veritiere e il quanto più possibile accurate.

Quando scriviamo di approfondimenti culturali, di letteratura e di cinema è nostra premura informarci; dietro ogni articolo c’è un lavoro di ricerca e selezione di informazioni. In conclusione, in un certo senso l’attività di blogging ha punti in comune con il giornalismo, ma ha un quid in più perché permette di usare toni più caldi, informali e colloquiali, gli stessi che danno la possibilità di confrontarsi direttamente con i lettori.

Dove possiamo trovarvi e quali sono le prossime fiere alle quali parteciperete?

Potete trovarci sul nostro blog Conoshare (www.conoshare.it) e sulle relative pagine social, Facebook (facebook.com/conoshare) e Instagram (instagram.com/conoshare).

Abbiamo partecipato, come ogni anno, al Salone del Libro. Il nostro interesse per le fiere e per gli eventi che consentono di vivere da vicino il panorama librario è forte, quindi ci proponiamo di seguirne il più possibile e di assistere alle presentazioni di nuove opere.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!