“La biblioteca di Mary” di Emanuela Piceni: lo splendido gemellaggio con il Collettivo Scrittori Uniti

Abbiamo voluto conoscere meglio questa neo arrivata collaboratrice, Emanuela Piceni, dedicandole un’intervista. In realtà il suo blog ha già preso piede da un po’ e lei è molto amata da autori e lettori. Prima di cominciare, ecco il suo blog, assolutamente da visitare: http://bibliotecadimary.blogspot.com

Emanuela ben trovata, siamo molto contenti di averti in staff media. Cosa fai nella vita oltre la blogger?

Ciao e grazie ancora per questa bellissima opportunità. Oltre alla passione per il mio blog, sono mamma di due ometti di 12 e 8 anni, moglie da 15 anni e casalinga da cinque. Mi dedico a loro e a varie attività di volontariato nel mio paese.

 

In ambito letterario, quali sono i generi di libro che prediligi e hai dei pregiudizi riguardo l’auto-pubblicazione?

In ambito letterario il genere che più amo è sicuramente il romance in tutte le sue forme, dal rosa puro al paranormal, fino ad arrivare al dark e al suspense. Devo dire però che grazie al blog ho potuto scoprire e leggere anche thriller che mi hanno conquistata.

Assolutamente non ho pregiudizi sull’auto-pubblicazione, infatti per chi conosce e segue il blog avrà notato che per quasi il 90% le mie letture sono di autori e autrici self.

 

Pensi che le fiere letterarie siano un utile strumento per gli autori? Il contatto diretto col pubblico reale quanto può aiutare un autore a tuo parere? Quanto è importante saper presentare il proprio libro oltre il display di un computer o di un cellulare?

Da lettrice penso proprio che per un autore andare alle fiere e avere un contatto diretto con noi lettori sia un’ottima opportunità, perché può essere un momento di confronto, il lettore (a me è capitato) può fare domande, chiedere chiarimenti e curiosità, che si si possono chiedere anche tramite social o altro, ma credo che il contatto, il faccia a faccia sia più vero ed empatico. Inoltre il toccare con mano il libro del proprio autore preferito, farselo autografare e farsi scrivere una dedica per me a un qualcosa di speciale e unico. Detto questo per me è importantissimo e utilissimo per un autore avere questa opportunità.

 

Hai già partecipato fisicamente alle fiere come blogger? Ti prefiggi di farlo in futuro?

Come blogger sì, ho partecipato per due anni a Tempo di Libri a Milano. A giugno sarò presente al primo Festival Romance Italiano a Milano, ce la sto mettendo tutta per organizzarmi al meglio e partecipare ad alti eventi e fiere, anche se con gli impegni di mamma è davvero dura.

 

Di cosa ti occupi per CSU e da quanto tempo collabori con il collettivo?

Il Csu è una realtà che conosco e seguo da un po’ sui social, collaboro da poco tempo con segnalazioni e articoli, per ora ho letto e recensito solo un libro di due vostre autrici “Le verità di Numeesville” di Simona Di Iorio e Ilaria Ferraro, ma spero anzi sono certa che nel prossimo futuro la collaborazione sarà più fitta e piena di tante novità.

 

Quali servizi offre il tuo blog e come si possono richiedere?

Il mio blog offre recensioni, segnalazioni, partecipa e organizza review party e blog tour, facciamo interviste ed è sempre aperto a chi volesse entrare a far parte dello staff come recensore o altro. Il tutto è fatto gratuitamente e nel nostro tempo libero. Tutte le richieste vanno mandate alla mail diretta del blog labibliotecadimary@gmail.com, oppure attraverso i vari social:

Pagina Facebook:https://www.facebook.com/labibliotecadimary/?ref=aymt_homepage_panel&eid=ARBP7R7CoV0oLp94d7EYyvv07xSRqMe5dvqSTJf-ZiA-heblDqhapcVH7f2HbiNjtuNPYueVCPr1O6Ak

Instagram: https://www.instagram.com/la_biblioteca_di_mary/

Twitter: https://twitter.com/emanuelapiceni

Goodreads: https://www.goodreads.com/user/show/61998750-emanuela-piceni

 

A presto e grazie per la bella chiacchierata, Emanuela.

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!